• Home
  • Una curva panoramica: la “Soratte” di Vallelunga

Una curva panoramica: la “Soratte” di Vallelunga

Nonostante questa fotto sia molto “stretta” sul soggetto è comunque possibile notare alcune caratteristiche tipiche della curva che il pilota sta percorrendo.

Punto di congiunzione tra il vecchio tracciato precedente ai lavori dell’estate 2005 e quello realizzato a partire da questa data, la curva denominata “Soratte” omaggia la montagna di 691 metri che si innalza in provinci di Roma e che, per via della sua posizione isolata, ha da sempre affascinato e incuriosito le popolazioni del luogo. Nonostante non sia una curva particolarmente spettacolare nè tantomeno veloce, la “Soratte” è molto amata dai fotografi per via della sua posizione rialzata che consente di inserire nella composizione tanto il soggetto inquadrato, quanto parte del circuito come sfondo. Dallo scatto, infatti, si intravedono sia le strutture dell’autodromo dedicato a Piero Taruffi sia la doppia curva dei “Cimini”, uno dei tratti di pista più iconici del circuito alle porte di Roma. Ecco spiegato il motivo per cui se desiderate una foto emblematica delle vostre giornate trascorse in autodromo o semplicemente una foto ricordo che parla al posto vostro e che dice: “anche io sono stato a Vallelunga”, non potete fare a meno di acquistare una foto di voi e della vosta moto/auto alla “Soratte”.

Se hai girato a Vallelunga dal 2002 ad oggi e sei in cerca di una foto alla curva “Soratte”, consulta i nostri archivi storici cliccando su www.fotosport.biz.